top of page

Architetture Oniriche
 

Se dovessimo rappresentare il nostro studio, il nostro lavoro, sicuramente lo faremmo con un'ombra. L'ombra è se così possiamo dire, il nostro elemento, descrivendo perfettamente l'essere di una cosa pur senza darne nessuna caratteristica fisica, ma lasciando totalmente libera l'immaginazione, un modo per viaggiare sicuri nell'essere in quanto esistente ma liberi in quanto senza sovrastrutture. 

“Architetture Oniriche” sono una serie di tondi in terra bianca sui quali campeggia una sagoma di ciò che appare, lo sky line di un'architettura in resina, materia umana, non naturale, solo dopo, l'occhio dell'osservatore noterà che quel disegno è l'ombra di una piccola struttura para-architettonica in grés che sta alla base dello stesso. Queste opere tendono a spingere alla conservazione del bello intorno a noi poiché senza la conoscenza e l'incameramento nel nostro cervello di immagini reali non potremmo mai “costruire” l'impianto scenografico in cui si muovono i nostri sogni.

Tecnica di realizzazione

ceramica

gres

polimeri sintetivi

L 60 - H 15 - P 60

Presentata ad ORIZZONTI - Human Ceramic Experience presso Fondazione Perugia, Loggia dei Tiratori di Lana, Piazza dei Quaranta Maritiri 45, Gubbio (PG) il 05/08/2023

bottom of page